AdMedia

Sorrento. Metano, un incontro sull'utilizzo della rete in penisola sorrentina

28 Settembre 2018 Author :  

Un incontro con amministratori locali, imprenditori ed operatori tecnici della penisola sorrentina, per illustrare gli incentivi a sostegno della domanda di allacciamento alla rete di distribuzione del metano, disponibile su tutto il territorio.
Oltre 194mila metri di tubi posati nei sei Comuni di cui 30.169 a Massa Lubrense, 33.672 a Sorrento, 25.510 a Sant'Agnello, 25.219 a Piano di Sorrento, 18.970 a Meta e 60.517 a Vico Equense.
Nel corso dell’evento, promosso dalla società di distribuzione Italgas, è stato sottolineato come l’arrivo del gas naturale in un territorio ad altissima vocazione turistica rappresenti allo stesso tempo un’opportunità di sviluppo per l’economia locale ed un contributo concreto alla salvaguardia dell'ambiente. L’utilizzo del metano produce infatti emissioni in atmosfera in quantità assolutamente trascurabili che, a parità di energia prodotta, sono inferiori a quelle emesse dagli altri combustibili fossili. Grazie alle condutture sotterranee viene inoltre evitato l’inquinamento dovuto al trasporto su strada di altri combustibili.
A ciò si aggiungono l’alto livello di sicurezza che si raggiunge con la fornitura di gas naturale e l’elevata accuratezza dei consumi indicati in bolletta grazie all’impiego dei contatori elettronici di ultima generazione, i cosiddetti smart meter, che consentiranno di attivare progressivamente la lettura a distanza dei consumi effettivamente sostenuti.
"Abbiamo investito molto in questi ultimi anni, nell'adeguamento e nella distribuzione della rete energetica - ha spiegato il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Non è stato facile, dal momento che i lavori sulle strade hanno generato numerosi problemi alla viabilità, già messa a dura prova dai flussi turistici. Adesso è importante comunicare ad imprenditori e tecnici, amministratori condomini e cittadini, i vantaggi dell'allacciamento al metano".
Non ultima, la gratuità dell’intervento di collegamento alla rete e dell’installazione del contatore, con il solo pagamento del contributo, pari a 40 euro più Iva, per la gestione amministrativa della documentazione sulla sicurezza degli impianti richiesta dalla normativa.
Azioni specifiche di informazione e coinvolgimento, è stato annunciato, riguarderanno gli installatori locali, che dovranno realizzare i nuovi impianti di utilizzo del gas, adeguare alla normativa tecnica in vigore quelli preesistenti ed installare gli apparecchi di utilizzo.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2