Usura in Penisola, Castellammare e nei Lattari: 12 verso il processo

11 Ottobre 2017 Author :  

Usura sull’asse Sorrento-Castellammare di Stabia con tassi di interesse tra il 20 e il 50 per cento. Un sistema fuorilegge che andava avanti grazie al sistema delle ricariche postepay. Chiesto il processo per 12 delle 16 persone coinvolte dell’inchiesta Mandrake. Sotto accusa ci sono insospettabili imprenditori, commercianti e professionisti della penisola sorrentina e dell’area stabiese ovvero si Sant'Agnello, Vico Equense, Piano di Sorrento, Castellammare, Meta di Sorrento, Gragnano, Pimonte e non solo. La richiesta di rinvio a giudizio per i primi 12 imputati è per usura, millantato credito e attività finanziaria abusiva. Cadono le ipotesi di truffa, estorsione e ricettazione che riguardavano i lavori di manutenzione di una barca. Il giro è stato ricostruito nei dettagli studiando i conti corrente degli indagati. Sono subito balzate agli occhi degli inquirenti alcune “stranezze” nelle movimentazioni finanziarie. A cominciare dall’utilizzo spasmodico delle carte ricaricabili Postepay. A ciò si abbinano anche le svariate intercettazioni telefoniche in cui, con disinvoltura, si faceva spesso riferimento al circuito da adottare per il trasferimento dei soldi che permetteva, secondo gli indagati, di scongiurare il rischio di essere scoperti.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178