AdMedia

Castellammare e Monti Lattari in fibrillazione per le candidature alle politiche

09 Gennaio 2018 Author :  

Sono giornate decisive per le candidature al Parlamento. E anche nell'area stabiese si susseguono gli incontri a ritmi frenetici per comporre i vari puzzle in vista delle elezioni del 4 marzo. Nel Pd, per quanto riguarda le quote rosa, spunta anche il nome di Nora Di Nocera. Si tratta di una stabiese doc, componente della segreteria regionale, e fedelissima del neo segretario cittadino Nicola Corrado. Di questo (e di altro) si parlerà durante una riunione dei democrat di Castellammare, dei comuni dei monti Lattari e della penisola sorrentina, che si terrà oggi pomeriggio nella sede stabiese del corso Vittorio Emanuele. In campo c'è anche il nome di Franco Manniello, il presidente della Juve Stabia che, però, non ha mai militato nel Pd e quindi si tratterebbe di una candidatura della cosiddetta 'società civile". Hanno dato l'oli a Manniello già i consiglieri Giovanni Nastelli e Maria Amodio, mentre il via libera è arrivato dallo stesso sindaco Antonio Pannullo e dal capogruppo Francesco levino. Manniello potrebbe essere il candidato designato per il Senato nel collegio uninominale. Sul tavolo del coordinamento stabiese ci sarà, con ogni probabilità, anche il nome del sindaco di Agerola Luca Mascólo, amico personale di Matteo Renzi e tra i papabili candidati a sua volta alla Camera. Intanto il segretario Corrado ha ribadito ai vertici regionali del partito la necessità di avere un candidato di Castellammare, in grado di approdare al Parlamento. Anche nel centrodestra si lavora per costruire le candidature. Sembrano ormai scontate in Forza Italia le scelte di Antonio Pentangelo (coordinatore provinciale) nel listino alla Camera, cosi come quella di Nello Di Nardo (ex Italia dei Valori) al Senato. Nei prossimi giorni anche il Movimento 5 Stelle sceglierà i candidati. Al momento, hanno dato la disponibilità Luca Fiore, Carmen Di Lauro, l'attore Gaetano Amato, Andrea Martene e Alberto Gargiulo. Intanto esplode la polemica in Fratelli d'Italia. A scatenare il tutto è stata la nomina di coordinatrice attribuita a Marida Polito. A generare malcontento è la recente candidatura di Marida Polito con la lista "Costruiamo Insieme" che, pur derivando da una matrice di centrodestra, ha preso parte alla contesa elettorale per le amministrative 2016 con la coalizione "Per Castellammare", facente capo a Salvatore Vozza, la cui militanza nella sinistra è conclamata. Le proteste sono state generate dall'ex coordinatore Ernesto Sica, il quale non ha accettato l'investitura della Polito, arrivata direttamente dal deputato Marcello Taglialatela.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178