AdMedia

Elezioni. Civica popolare si presenta. Peccerillo: "Servono norme e risposte su condoni e sociale"

26 Febbraio 2018 Author :  


In una sala gremita di persone, grande successo per la presentazione dei candidati di Civica Popolare (con il ministro Lorenzin). Presenti Filomena D'Auria (candidata al Senato Campania 3 Napoli – Salerno), candidato alla Camera Domenico Peccerillo (collegio Napoli Sud) e Rosa Suppa, la candidata al Senato nel collegio Campania 1 (Avellino – Benevento – Caserta) di sabato sera a Pimonte, presso l'hotel Sant'Angelo.

A presentare i candidati Antonio Palummo, rappresentante e segretario di Italia popolare, movimento che è confluito nella lista Civica del ministro Beatrice Lorezin, tra cui figura Giuseppe De Mita (nipote del leader centrista della Dc).

“La scelta di sostenere Civica popolare non c'entra col percorso dell'amministrazione comunale di Pimonte ma è una scelta politica che riguarda la delusione che ci è stata data dal centrodestra. Il territorio è stato abbandonato e non possiamo più accettarlo. Vogliamo dimostrare di non essere certo un elettorato che dice sì a testa bassa. Quella di civica popolare è l'unica lista in grado di raggruppare i valori di Don Luigi Sturzo e quelli del movimento democristiano che si rifà a De Mita. Da qui vogliamo costruire la democrazia cristiana, chiedendo un voto per il territorio da troppo abbandonato. C'è bisogno di fare in modo che la città rinasca, lavorando per il turismo e per lo sviluppo dei Monti Lattari: non vogliamo accettare che questo sia un territorio di conquista per nessuno. Adesso vogliamo ricominciare ripartendo dalla crescita dei Monti Lattari e della Penisola”.

La candidata Rosa Suppa:

“Questo gruppo politico è riuscito a portare l'Italia, messa in ginocchio, un po' fuori dalla crisi. Siamo determinanti in questa campagna elettorale perchè portiamo le istanze al centrodestra, i nostri valori della Democrazia cristiana nella coalizione di centrosinistra. Vogliamo che gli italiani imparino a camminare sulle loro gambe, diciamo no alla politica del populismo e dell'assistenzialismo. Diciamo a tutti voi di aiutarci ad aiutare l'Italia”.

La candidata Filomena D'Auria:

“Seguendo le indicazioni di Don Luigi Sturzo, abbiamo deciso di fare questa campagna elettorale senza alcuno slogan, scendendo per strada, ascoltando le istanze del territorio e delle persone. Noi non facciamo promesse ma ci impegniamo per conoscere i problemi e capire insieme come si può agire per risolverli” spiega “Serve correggere il sistema fiscale, creare delle leggi per le piccole e medie imprese, aiutarle a crescere ponendo al centro i problemi della famiglia. Il lavoro è un diritto e quindi proponiamo chance per lo sviluppo”.

Il candidato Domenico Peccerillo:

Nel suo intervento, il candidato alla Camera nel collegio Napoli 3 Sud, Domenico Peccerillo di Area Civica, presenta i punti chiave del programma: “Don Luigi Sturzo diceva che un buon politico deve servire la politica e non servirsi della politica. Io ora penso sia arrivato il momento di dare un calcio nel sedere a chi non serve la politica. Civica popolare è un soggetto politico che deve concentrarsi sui territori e rinnovare la classe politica per lo sviluppo del turismo. Siamo noi la vera rivoluzione, vogliamo intraprendere un percorso differente che dice di 'no' ai politici calati dall'alto e vuol dire basta a chi è interessato solo al proprio tornaconto personale. Ci siamo presentati piuttosto con un progetto ed un dettagliato programma. Noi portiamo nella coalizione idee differenti, vicine ai valori del centrodestra ma rivoluzionarie allo stesso tempo”.

Sul caso demolizioni Peccerillo: “Ci hanno lasciati soli, senza un norma chiara e che possa davvero creare soluzioni e non ulteriore confusione. Basterebbe far costruire con parametri semplici e chiari e tutto si risolverebbe facilmente, applicando norme serie” spiega Peccerillo “Invece tante volte, anche in Città Metropolitana, ci siamo scontrati con chi fa solo chiacchiere o chi è rimasto deluso ma continua a restare legato al centrodestra”.

Sui servizi sociali, ancora il candidato di Civica popolare: “Noi diciamo no all'assistenzialismo come social card o altre proposte simili: noi chiediamo una regolamentazione nuova dei servizi sociali che possano andare in contro alle esigenze di tutti coloro che si trovano in difficoltà, chiediamo una nuova regolamentazione della sanità con tempi di attesa certi e ridotti all'osso. Basta alle code per una visita o per avere risposte su servizi essenziali. Non possiamo accettare attese lunghe anche solo per una visita o per delle analisi” mentre sulle aziende e lo sviluppo “In questo Paese il costo della vita e del lavoro è troppo alto, bisogna andare incontro alle piccole e medie imprese, diversificando i costi del lavoro e delle assunzioni. Dobbiamo dare maggiore slancio al settore agro alimentare nel territorio della Penisola”.

Infine, conclude Peccerillo: “C'è bisogno di impegno e di persone per bene. A Casola abbiamo portato il comune dalla percentuale della raccolta differenziata ferma al 44% fino alla quota del 75%, impegnandoci a più livelli i servizi funzionano” spiega “Serve una sburocratizzazione dell'amministrazione, chiedendo – come previsto nel programma – anche indennizzi per i cittadini che sono vittime del mancato rispetto dei tempi per l'erogazione di servizi o documenti. Vogliamo far funzionare bene le chance che ci vengono date dall'Europa, mettendo fine allo spreco di fondi non utilizzati, facendoci sentire e disciplinando anche l'immigrazione che può essere una grande risorsa. Chi mi conosce sa come opero, l'impegno che ci metto. Io vado sempre avanti a testa alta rappresentando le persone per bene e impegnandomi al massimo per il nostro territorio”.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2