Castellammare, Luigi D’Alessandro torna a libero, città blindata

16 Aprile 2018 Author :  

CASTELLAMMARE DI STABIA. Torna a Scanzano uno dei padrini della camorra stabiese, il boss Luigi D ’Alessandro lascia il carcere dopo quasi trent’anni di detenzione. Ha scontato tutta la sua pena ed ora alla soglia dei 75 anni “Gigginiello”, fratello del boss Michele D’Alessandro fondatore della cosca di Scanzano egemone a Castellammare e nei Lattari, è di nuovo un uomo libero.

La storia

E' uno dei capifamiglia della vecchia guardia dei D ’Alessandro ed è sempre stato il braccio operativo del fratello maggiore Michele. Nonostante i galloni da boss della camorra, risalente agli anni Ottanta e Novanta, Luigi D’Alessandro ha fatto rientro a casa senza grossi clamori. Nessuna festa o fuochi d’artificio, ad accoglierlo i parenti più stretti, ma nessun gesto clamoroso nella roccaforte di Scanzano. Della scarcerazione hanno ricevuto notizia anche le forze dell’ordine locali che ora concentrano maggiore attenzione, più di quanto non lo sia già, sul quartiere collinare della città.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178