Castellammare. Terme flop, nessuno vuole i beni della Sint

16 Maggio 2018 Author :  

Nonostante due sopralluoghi di società interessate nessuno ha formalizzato l’offerta. Il Commissario prefettizio potrebbe decidere per la liquidazione della Sint. Un  altro colpo per le  Terme.  Forse  il  più  duro.  Il  bando di privatizzazione degli immobili messo in atto dalla Sint è andato  deserto.  E  il  destino dei due  complessi  termali  sembra ormai segnato. La  manifestazione  d’interesse prevedeva  l’immissione  sul mercato  della  gestione  per 30  anni  dell’intero  pacchetto e  gli investitori  avevano  due mesi  di  tempo per  rispondere alla  prima  fase,  presentando le  loro domande di partecipazione entro il 15 maggio come prima tappa di  un percorso a tre fasi che si sarebbe concluso il  10 settembre.  Nulla di  fatto. E le sorti della Sint potrebbero essere legate a doppio filo all’esito del bando.  

Il bando flop

Nessun imprenditore, dunque, ha deciso di investire su un pacchetto che avrebbe  imposto un  investimento da circa 20 milioni di euro soltanto per  la  riqualificazione delle strutture, che sul Solaro erano  ormai  ridotte a ruderi. E in questo quadro si è aggiunto anche il ricorso al Tar di Napoli che i termali  hanno presentato contro il Comune e la Sint per contestare l’assenza della clausola sociale e di qualsiasi  forma  di  premialità nel  bando.  Un  ricorso che,  se accettato, avrebbe determinato la sospensione della procedura.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178