Chirurgia mininvasiva all'anca presso ospedale di Sorrento, la nuova tecnica su tre pazienti

16 Ottobre 2020 Author :  
Nuova via di accesso chirurgica all'anca presso l'ospedale di Sorrento, in provincia di Napoli. Dopo una prima fase di addestramento presso centri specializzati, l'equipe di Raffaele D'Ambra, primario di Ortopedia presso il nosocomio dell'Asl Napoli 3 Sud, è riuscita ad eseguire anche nella struttura ospedaliera sorrentina la nuova tecnica su tre pazienti. Un intervento che, per la prima volta, ha visto l'utilizzo di una modalità innovativa ed alternativa rispetto a quelle tradizionali anche grazie all'ausilio di uno strumentario disegnato appositamente. Un approccio descritto nel 1881 dal chirurgo tedesco Carl Hueter, poi ripreso e messo a punto nel 2005 nella sua versione mininvasiva. Approccio mininvasivo non soltanto per l'incisione cutanea di soli 8 centimetri ma anche perché il chirurgo raggiunge l'articolazione dell'anca senza incidere alcun muscolo permettendo una ripresa funzionale più rapida e scarse perdite ematiche per cui i pazienti possono anche non usufruire di emotrasfusione. La moderna tecnica rende, inoltre, possibile operare in contemporanea entrambe le anche nello stesso paziente in una unica seduta operatoria.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178