AdMedia

Procida. Caremar adegua navi per i disabili, i dubbi di "Isola che isola"

21 Settembre 2018 Author :  

La Caremar adeguerà due suoi traghetti all'accoglienza e trasporto delle persone disabili. La società sovvenzionata regionale, che opera nei collegamenti marittimi da e per le isole di Capri, Ischia e Procida, sollecitata dalla consigliere comunale procidana Lucia Mameli, ha annunciato che a gennaio darà inizio ai lavori di adeguamento della motonave Fauno per dotarla di ascensore idoneo a consentire alla persone a mobilità ridotta di accedere autonomamente nei saloni della nave. Successivamente, lo stesso adeguamento riguarderà la motonave Adeona. L'annuncio soddisfa solo parzialmente l'associazione procidana «L'isola che non isola», che ha sta conducendo un'aspra battaglia a favore della dovuta ospitalità dei disabili sui traghetti del golfoLa preoccupazione è che siano soltanto «promesse da marinaio». Innanzitutto il comunicato fa presente che l'adeguamento previsto per i traghetti Fauno e Adeona continua ad escludere le altre due unità Isola di Procida e Isola di Capri che oggi hanno solo una montascale, con una capacità di carico molto bassa, e non menziona affatto l'adeguamento dell'imbarco dei disabili a bordo di aliscafi e catamarano. «In realtà-scrive l'associazione - riteniamo che il comunicato della Caremar sia solo un'azione difensiva a fronte del fatto che insieme alla Federconsumatori l'abbiamo chiamata in giudizio presso il Tribunale Civile di Napoli ed ora rischia fortemente un giudizio negativo da parte del giudice monocratico con una pesantissima multa e ad essere costretta ad adeguare tutte le unità navali in pochissimo tempo».

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2