Tagli alla "casta": a Casola e Pimonte i politici si riducono lo stipendio

10 Gennaio 2018 Author :  

Taglio ai costi della politica a Casola e Pimonte. Per l’anno 2018 l’esecutivo pimontese ha approvato una decurtazione del 13% dei costi della Giunta. Un “taglio”, quello che ha sancito l’esecutivo guidato dal sindaco Michele Palummo, varato in base ai dettami della legge 56/2014, la cosiddetta Legge Delrio. Alla luce di questi tagli, quindi, l’indennità del sindaco Palummo passa dai circa 2.800 euro lordi precedenti agli attuali 2.426,33; per il vicesindaco Gennaro Somma il nuovo stipendio sarà invece di 1.213,16 rispetto ai quasi 1.400 che incassava in precedenza; per gli altri assessori, invece, si passa da 1.254,99 a 1.091,86 euro. Per la presidente del consiglio comunale Lucia Somma, infine, l’indennità di 278,88 viene ridotta a 242,63. Anche a Casola, si sceglie di ridurre la spesa. In precedenza, infatti, la legge finanziaria del 2006 aveva ridotto del 10% l’importo del gettone di presenza e ora è arrivato al comune un ulteriore taglio del 10%: si passa da 16,27 a 14,64 euro. Per un totale di meno di 500 euro.
 
 

 

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178