Lettere. Selezione per avvocati, i dubbi e le accuse della minoranza

12 Marzo 2018 Author :  

Ombre sulla selezione della convenzione dell’avvocatura, effettuate dal Comune di Lettere. Ad accendere i riflettori, anche su un malcontento dei candidati scartati, è il gruppo di consiglieri della civica Lettere Cambia che chiedono immediati chiarimenti. 

La nota di Lettere Cambia

A precisarlo gli esponenti della civica Lettere Cambia, a firma di Antonio Lembo e dai consiglieri Maria Laura Del Sorbo, Patrizio Giordano e Gaetano Fontana: “L’iter di selezione prevedeva, in prima battuta, l’apertura delle buste contenenti le offerte economiche, sulla cui base a ciascun candidato veniva assegnato un punteggio determinato - continua l’affondo dei consiglieri di opposizione - Soltanto successivamente si svolgeva la prova orale, necessaria per ottenere una seconda valutazione discrezionale da parte della commissione. Riteniamo che il modus operandi provochi inevitabilmente dubbi. Cosi facendo quello che va a mancare è il criterio di imparzialità. Inoltre, l’incertezza della corretta selezione è da ricercarsi anche nella composizione della commissione esaminatrice all'interno della quale non vi è traccia di esperti in materie legali, compromettendo il fondamentale principio di efficienza a cui bisogna ispirarsi nell’esercizio della pubblica amministrazione. A invalidare la credibilità della procedura di selezione è anche la presenza tra i candidati di un avvocato, oggi vincitore del bando di gara, militante nella lista elettorale capeggiata dall’attuale sindaco Nino Giordano. Una gestione della selezione che può solo fomentare sospetti, connivenze e favori amicali che non fanno altro che ledere e offuscare il prestigio e il decoro dell’amministrazione comunale”.
 
 

 

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178