AdMedia

Italia, paese dei vini: come riconoscere i più pregiati

24 Gennaio 2019 Author :  

Siamo il paese del vino, una delle maggiori espressioni del made in Italy, marchio di fabbrica che ci contraddistingue in tutto il mondo. Con questa espressione mutuata dal linguaggio anglofono si va a designare l’insieme dei prodotti tipici che nascono sul nostro territorio e che costituiscono eccellenze nostrane.
Ovviamente il settore dell’enogastronomia la fa da padrone in quanto uno dei più prolifici sul territorio italico, vuoi per conformazione fisica vuoi per attitudine dei nostri concittadini. Il vino è l’esempio più concreto: in Italia la coltura della vite trova terreno fertile, è proprio il caso di dirlo, per diversi motivi a partire propri dal clima e dal terreno favorevole.
Ecco perchè tutto il mondo invidia i nostri vini, che non a caso sono ampiamente esportati in diversi paesi senza distinzione alcuna. Tanto per fornire qualche dato, si parla di oltre 6 miliardi di euro di esportazioni verso l’estero. Quali sono i fattori determinanti per riconoscere un
vino pregiato?
Parlando di aspetti tecnici, quelli raccomandati dai sommelier, i parametri per valutare la qualità di un vino sono il colore, l’effervescenza, la viscosità e la limpidezza. Ma i vini pregiati si possono riconoscere anche dall’esterno, quindi dalla bottiglia, senza quindi dover necessariamente essere esperti assaggiatori. Pensiamo alle varie decorazioni, alla tipologia di tappo e, ovviamente, alle diverse denominazioni che tendono a identificare un vino di qualità: si parla di DOC e DOCG su tutte.
Leggendo l’etichetta poi si possono scoprire molti aspetti in questa fase di valutazione: l’annata prima di tutto, parametro di assoluta rilevanza per stabilire la qualità di una bottiglia. Ovviamente ciò non vale per i vini novelli in quanto, come il nome suggerisce, vanno degustati poco tempo dopo la loro produzione per non perderne le caratteristiche.
Detto ciò si può tranquillamente fare qualche nome di vino pregiato italiano partendo proprio dai più noti, quelli che l’intero mondo ci invidia: dalla Valpolicella all’Amarone passando per il Chianti, la Sassicaia, il Montepulciano d’Abruzzo, il Barolo, il Fiano di Avellino, la Falanghina, il Nero d’Avola, il Pinot Chardonnay. Tante eccellenze che nel corso degli anni hanno contribuito a dar vita alla fama del made in Italy in tutto il mondo.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2