Da Regione numero verde veterinario per pronto intervento h24

12 Febbraio 2020 Author :  

"La Napoli 1 coordina l'arrivo delle chiamate e le smista alle altre Asl perche' gli animali vaganti e quelli senza padrone, da oggi, avranno un ulteriore punto di riferimento". Cosi' Ciro Verdoliva, direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro, a margine della conferenza stampa di presentazione del numero verde regionale per il pronto intervento veterinario attivo h24. "Chiunque - spiega Verdoliva - puo' segnalare un animale vagante, ferito o abbandonato, al numero verde 80017840 e immediatamente scatta il pronto intervento: ci saranno uomini e mezzi a disposizione per arrivare sul posto, raccogliere l'animale, portarlo all'ospedale veterinario del Frullone e curarlo, sterilizzarlo, microchipparlo, e avviare un processo di adozione o, nel caso di animale sereno, anche di reintroduzione sul territorio". Le informazioni recepite dal numero verde, quindi, sono trasmesse dall'Asl Napoli 1 al veterinario reperibile del Servizio veterinario pubblico della Asl competente per territorio. Il ruolo della Napoli 1, precisa il direttore generale, non si esaurisce nell'attivita' di coordinamento delle segnalazioni che arrivano al numero verde, ma "abbiamo un ospedale veterinario di I e II livello. Ogni anno realizziamo circa 2700 interventi" che rappresentano "il 60% di tutto quello che avviene in Campania". La legge regionale 3/2019 (Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d'affezione e a prevenire il randagismo, ndr) "e' una legge molto importante e - conclude - un segno di grande civilta'".

De Luca, numero verde veterinario e' civilta'

"Il numero verde veterinario e' un servizio di civilta', di cui dobbiamo vantarci". Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, in occasione della presentazione del numero verde di pronto soccorso veterinario, attivo da oggi, attuando una legge che il Consiglio regionale ha approvato nell'aprile scorso. Saranno istituiti, come ha fatto sapere, sia una "anagrafe degli animali d'affezione sia un registro tumori per animali". "Non e' solo un modo per diffondere nella societa' un rapporto umano con la natura - ha affermato - ma anche un modo per fornire un servizio sociale". "Oggi ci sono migliaia di persone anziane sole la cui unica compagnia e cane o gatto - ha concluso - elemento di serenita' per la loro vita".

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178