Leu scrive al Ministro, Conte: "No alla chiusura Inps a Minori"

26 Ottobre 2018 Author :  

Pressing del deputato Federico Conte di LeU che scrive al Ministro del lavoro e delle politiche sociali sull'Inps e sul rischio di chiusura di alcune filiali. “Con determinazione n. 52 del 16 maggio 2018, il presidente dell'Inps ha adottato il regolamento di attuazione del decentramento territoriale, ai sensi dell'articolo 22 del regolamento di organizzazione; con tale atto, confermato dalla successiva circolare n. 96 del direttore generale dell'Inps, si sono fissati, all'articolo 2, i parametri per le agenzie territoriali. I parametri sono tre: popolazione residente superiore a 60 mila abitanti, personale assegnato superiore a dieci unità, tasso di iper-copertura (rapporto percentuale tra popolazione residente nel bacino che raggiunge dal proprio comune più di una struttura, con mezzi propri, in un tempo inferiore a 30 minuti e il totale della popolazione residente) inferiore al 60 per cento. L'articolo 3 del sopra menzionato regolamento stabilisce che, per le agenzie sul territorio già istituite e funzionanti che presentino almeno due parametri difformi, potrebbe essere disposta la rivisitazione dei rispettivi bacini di utenza o la loro trasformazione in punti Inps o la chiusura. L'Agenzia Inps della Costiera amalfitana (con sede in Minori) non risponde a due su tre dei parametri impostati (popolazione residente inferiore a 60.000 abitanti; personale assegnato inferiore a 10 unità) e, quindi, potrebbe rientrare tra quelle a rischio chiusura; contro tale prospettiva hanno preso posizione il Comitato provinciale Inps di Salerno e il Comitato regionale Inps per la Campania, approvando ordini del giorno con cui si chiede il mantenimento dell'agenzia Inps di Minori, considerata indispensabile e strategica per il territorio; La richiesta arriva in regione delle caratteristiche specifiche dell'agenzia della Costiera amalfitana, che serve una zona ad altissima densità turistica, attraversata da una sola strada statale (la n. 163), stretta, piena di curve, molto affollata soprattutto d'estate, quindi con grande difficoltà di percorrenza- si legge nell'interrogazione dei Conte - Problematico e carente è anche il sistema di trasporto pubblico locale che renderebbe particolarmente disagevole raggiungere la sede Inps di Salerno; la sede Inps di Minori è un ufficio con alta efficienza e funzionalità, con grossi carichi di lavoro, grazie alla straordinaria quantità di lavoratori nel comparto turismo, molti dei quali stagionali”. Conte quindi chiede al MInistro se non ritenga, nell'ambito delle sue competenze, di adottare iniziative per assicurare il mantenimento sul territorio della costiera amalfitana dell'agenzia Inps con sede in Minori.