Castellammare. Banconote false, 17 arresti. Scatta il blitz nel napoletano

22 Aprile 2017 Author :  

Un gruppo di persone 'dedito" alle banconote false, c'è anche un uomo di Castellammare di Stabia. E' quanto scoperto dalle forze dell'ordine. Nella giornata di ieri, nell'ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, le forze dell'ordine hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 19 persone, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord. In particolare sono stati eseguite 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 11 persone sono invece finite agli arresti domiciliari e per 2 è scattato l'obbligo di dimora. Le persone coinvolte nella vicenda sono indagate, a vario titolo, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e commercializzazione di banconote contraffatte. In particolare sono state scoperte due associazioni: una dedita alla sola produzione di soldi falsi, l'altra, invece, prima si occupava di commercializzare il denaro contraffatto e, successivamente, si è anche occupata della produzione delle banconote false. Le indagini sulle attività illecite sono iniziate nel 2015, in relazione ad un'estesa rete di falsari, dediti alla produzione e alla capillare distribuzione e immissione nel mercato di ingentissimi quantitativi di banconote falsificate, con classi di contraffazione riconosciute dalla Banca Centrale Europea tra i più diffusi ed insidiosi d'Europa. Gli inquirenti hanno fatto sapere che banconote appartenenti alla stessa classe di contraffazione sono state oggetto di numerosi sequestri in Francia, Germania, Austria e Bulgaria. Al vertice della prima organizzazione, quella dedita alla produzione delle banconote contraffatte, gli investigatori hanno 'collocato' un 40enne di Carinaro, Mario Torromacco, già condannato in via definitiva per analoghi fatti commessi nel 2009 (nell'ambito di un'inchiesta su una stamperia a Gricignano) e coinvolto nell'ambito di un'attività di indagine che permise, nel 2012, di scoprire l'esistenza di una stamperia di banconote a Vitulazio. Secondo gli inquirenti, il 40enne, sebbene si trovasse sottoposto alla misura dell'affidamento in prova ai servizi sociali, continuava ad avere rapporti con persone esperte nella contraffazione di banconote e nelle più sofisticate tecniche di stampa. Persone che, per l'accusa, in grado di fornire macchinali tipografici e stampanti digitali professionali. Per questo gli inquirenti riconoscono al 40enne il ruolo 'manageriale' nell'associazione: a lui era affidata l'individuazione dei sodali, di instaurare e definire i rapporti con terzi per l'acquisto di materiali di consumo e l'attrezzatura per avviare il processo di stampa, nonché selezionare e definire le intesi con i 'committenti' delle partite prodotte di banconote di euro false. Gli approfondimenti investigativi hanno poi permesso di ricostruire gli assetti organizzativi dei soggetti coinvolti, le gerarchle interne, le soluzioni tecniche adottate, i collegamenti ed il "modus operandi' per la produzione, lo stoccaggio e l'immissione nella rete distributiva di banconote false. Al tempo stesso gli inquirenti sono riusciti ad individuare i 'grossisti' dediti alla compravendita di banconote contraffatte ed alla loro immissione nel mercato italiano ed europeo. Coinvolte persone del Casertano e dell'area a nord di Napoli, come Casona, Casavatore, Frattaminore. Nel corso delle indagini sono state individuate due stamperie clandestine destinate alle produzione di valuta falsa: una a Frattaminore (scoperta il 2 luglio 2015) e una a Casavatore (scoperta il 19 luglio 2016). moitié, sempre durante l'inchiesta, 11 persone furono arrestate in flagranza di reato. Inoltre sono stati eseguiti diversi sequestri di banconote contraffatte per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro, tra cui i primi sequestri sul territorio nazionale e d europeo delle nuove banconote di 10 euro e 20 euro della 'Serie Europa'.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178