AdMedia

Vico Equense. Bombe carta per intimidire la concorrenza: 2 arresti

15 Luglio 2019 Author :  

Con l'accusa di estorsione, incendio doloso, trasporto e uso di ordigni esplosivi e danneggiamento un imprenditore edile di 37 anni di Vico Equense e un 34enne di Pompei, entrambi nel Napoletano, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Sorrento in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura. Il 37enne dovra' rispondere anche dell'accusa di concorrenza sleale in attivita' imprenditoriale. Per "soffiare" alla concorrenza importanti appalti, i due usavano violenza anche con l'uso di bombe carta, incendi e minacce telefoniche. Gli indagati, tra il gennaio e il febbraio di quest'anno, avrebbero disposto il posizionamento di due bombe carta: una esplosa davanti a un hotel di Vico Eequense che la ditta aggiudicataria stava ristrutturando, l'altra davanti al garage privato del titolare dell'azienda. Si ritiene anche che i due abbiano ordinato l'incendio di un autoarticolato di un'azienda concorrente: il mezzo venne dato alle fiamme mentre era parcheggiato in prossimita' di una struttura che la ditta stava trasformando in un albergo, sempre a Vico Equense.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2