AdMedia

Gragnano. Sindaco sbuggiardato a 360 gradi, Mascolo: "La presa in giro e l'illusione non fanno parte della nostra politica"

12 Febbraio 2020 Author :  

"Sedersi al tavolo con tutti i partiti politici, anche con la Lega, dimostra la debolezza del sindaco Paolo Cimmino, che si trincera dietro la farsa di un possibile confronto per la crescita della città. - scrive in una nota il consigliere di opposizione Patrizio Mascolo - Andassero a spiegare ai coordinatori cittadini, regionali e nazionali che il sindaco di centrosinistra vorrebbe formare una coalizione così variegata: tutti insieme appassionatamente. Questo modus operandi è frutto di una debolezza tangibile del sindaco Paolo Cimmino, sbugiardato a 360 gradi su tutte le promesse fatte. Inoltre, va chiarito che quello che ha portato alle dimissioni del sindaco Cimmino tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016 non fu un golpe, ma una astuta mossa a cui abbiamo passivamente partecipato. Giuridicamente il sindaco Paolo Cimmino resta ineleggibile perchè questa è la sentenza riconfermata anche in Appello. Il dietrofront e, anzi, la paura che tale sentenza avrebbe avuto il sigillo della Cassazione, fece si che il sindaco Paolo Cimmino ci sottopose una lettera per chiedere le dimissioni di tutti i consiglieri, di maggioranza e opposizione. Sulla lettera erano già siglate le dimissioni di Paolo Cimmino. Questa ha permesso una uscita di scena del sindaco Cimmino eludendo l'ultimo grado di giudizio e con la possibilità di candidarsi alle elezioni che si sarebbero svolte 4 mesi dopo. Inoltre, i conteggi del sindaco Paolo Cimmino e del fedelissimo Alberto Vitale furono così precisi, da realizzarsi prima dei due anni e mezzo di governance che, diversamente, avrebbero decretato la conclusione del primo mandato. La poca chiarezza del sindaco Cimmino è alla base del distacco di parte degli ex sostenitori, perchè non si può affiggere manifesti dove si promette e si giura che non esiste nessuna ineleggibilità e decidere, poi, di sottrarsi all'ultimo grado di giudizio quando è ben evidente che c'è il peso di due condanne. La presa in giro, l'illusione, non fa parte della nostra politica. Neanche l'idea di unire partiti di ogni colore per restare sulla poltrona. Una confusione che non fa bene a chi amministra ma che non fa bene soprattutto al popolo che viene amministrato. E l'esempio è proprio nei malumori che si sono avvicendati nell'attuale maggioranza variegata del sindaco Cimmino".

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2