AdMedia

Vico Equense. Stop ai furbetti che non pagano la mensa e trasporto scolastico

11 Luglio 2019 Author :  

Vico Equense - L’Amministrazione Comunale da anni dimostra particolare attenzione alla scuola ed al diritto allo studio in generale, impegnando non poche risorse economiche per assicurare la frequenza e l’integrazione degli alunni di ogni ordine e grado.

Il Comune per i servizi di Mensa e Trasporto nulla riceve né dalla Regione né dallo Stato. - si legge nella nota scritta dal vicesindaco Francesco Lombardi - 
Tali servizi sono da annoverare tra quelli “a domanda individuale” per i quali è prevista una compartecipazione degli utenti a parziale copertura della spesa.
Alcune recenti sentenze hanno dichiarato che il “Trasporto Scolastico” non è più un servizio a domanda individuale, classificandolo come “Trasporto locale”, per la qualcosa sarebbe prevista la copertura del costo a totale carico degli utenti.
Per dare qualche utile informazione, nello specifico, si evidenzia che l’Amministrazione Comunale sostiene i seguenti costi annui:
• PER IL TRASPORTO SCOLASTICO (14 linee su tutto il territorio comunale per trasportare oltre 600 alunni al giorno) circa € 300.000,00/anno.
• PER LA MENSA SCOLASTICA (oltre 600 pasti giornalieri per scuole materne/elementari ed in alcuni casi medie) circa € 350.000,00/anno, occorrenti per spese del personale cuoco, acquisto generi alimentari, attrezzature e mantenimento del centro cottura.
A fronte di tali ingenti costi il Comune non riesce ad incassare dagli utenti neanche la quota di compartecipazione prevista dal vigente Regolamento sui servizi a domanda individuale corrispondente al 36% della spesa prevista a causa di un’enorme sacca di evasione verificatasi specialmente nel trascorso anno scolastico 2018/2019.
Ancorché l’Amministrazione Comunale intenda continuare ad assicurare tali importanti servizi, accollandosi gran parte della spesa con notevole dispendio di risorse economiche, si rappresenta che con l’inizio del prossimo anno scolastico, e, per quelli a venire, approntare un nuovo appalto per la mensa ed il trasporto senza la dovuta e parziale copertura finanziaria da parte degli utenti, comporterà, un inevitabile aumento delle quote di compartecipazione e, in alcuni casi, la possibile riduzione e/o soppressione di taluni servizi.
Alla luce delle suindicate considerazioni, si invitano gli utenti morosi, a sanare entro e non oltre il 05/09/2019, le quote di compartecipazione per il servizio di mensa e trasporto scolastico relativo all’anno 2018/2019 e precedenti.
Si avverte che in caso contrario, decorso tale lasso di tempo si procederà al recupero coatto (per il tramite dell’Agenzia delle Entrate - Riscossione), di quanto dovuto con l’aggravio delle spese per interessi, spese di notifica e quant’altro.
Si informa altresì che, relativamente a coloro che risultano non in regola con i pagamenti, sarà precluso l’utilizzo di tali servizi a decorre dal prossimo anno scolastico.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2