AdMedia

Pompei. Il suburbio occidentale torna al suo vecchio splendore

11 Luglio 2016 Author :  

Pompei. Raggiunto l'accordo: rivivrà il suburbio delle ville. Accordo tra Università di Napoli Federico II e Soprintendenza di Pompei, siglato nel febbraio 2015, dal titolo "Suburbio occidentale: Conoscenza, Scavo, Restauro e Valorizzazione". Il suburbio occidentale di Pompei, appena fuori le mura dell’Antica Pompei, torna al suo antico splendore: si tratta di un’area dove sono state riscoperte ville e case costruite con terrazze panoramiche rivolte al mare. La riscoperta è frutto dell’Accordo tra Universita’ di Napoli Federico II e Soprintendenza di Pompei, siglato nel febbraio 2015, dal titolo ‘Suburbio occidentale: Conoscenza, Scavo, Restauro e Valorizzazione’. “E’ la prima volta che un ateneo, per un sito archeologico, mette in campo tante professionalita’ diverse, cosa che ha reso questa ricerca un’esperienza entusiasmante,” ha commentato Giovanna Greco, coordinatore scientifico. Il lavoro ha mirato a fornire alla soprintendenza di Pompei gli strumenti di conoscenza atti a definire strategie e linee di indirizzo metodologico per lo scavo, il restauro, la valorizzazione e la fruizione della città archeologica di Pompei. «Un piano di accessibilità che si sposa con quanto il Grande progetto ha già realizzato all’interno di Pompei e che consentirà anche a disabili di percorrere la strada extraurbana e fruire di questa zona occidentale», ha detto Massimo Osanna, sovrintendente di Pompei, commentando i risultati dell’accordo. Nella zona in questione, al momento, si stanno portando avanti, come fa sapere Osanna, lavori di riqualificazione, «anche in vista di un nuovo museo». Quello sul suburbio occidentale è un «progetto interdisciplinare come dovrebbero essere tutti i progetti che riguardano questo tipo di cose e coinvolge l’archeologia, l’Ateneo, la Sovrintendenza la Federico II». «Tutte le professionalità coinvolte - ha spiegato - hanno lavorato in una realtà extraurbana dell’insula occidentale, a lungo `abbandonata´ ed era tutta boscaglia». «Le prime ricerche - ha aggiunto - sono state quelle del disboscamento, fatte insieme con i colleghi di Agraria che hanno studiato tute le specie». «Sono state riportate alla luce - ha concluso - strutture che non si vedevano dall’800, grandi case e ville che avevano scavalcato le mura e con le terrazze sul mare».

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2