Messico, replicata la Cappella Sistina: l'esperienza è multisensoriale

05 Agosto 2016 Author :  

La Cappella Sistina non è più un'esclusiva romana. A Città del Messico, il regista e produttore Gabriel Barumen ha realizzato una copia dell'imponente capolavoro di Michelangelo con il permesso del Vaticano. Una replica "multisensoriale" in cui anche gli aromi, i suoni e l'illuminazione sono simili a quelli provati dai visitatori dei Musei Vaticani. Il percorso guida attraverso i passaggi più importanti della Genesi fino al Giudizio Finale, puntando ad avvicinare al capolavoro del Rinascimento. Per riprodurre gli affreschi sono stati necessari due anni e mezzo, due milioni di fotografie scattate in 170 notti e la partecipazione di 80 artisti e 70 operai tra ebanisti, fabbri e carpentieri, dal momento che sono stati replicati anche la transenna di marmo e il tappeto usato durante la celebrazione del conclave capitolino. "E adesso ci stanno chiamando persone dagli Usa, dall'Europa e dal Centro America perché vogliono che la cappella raggiunga anche le loro località", ha dichiarato Barumen. La struttura, che rimarrà fino al 31 agosto, alta 22 metri, lunga 67 e larga 22, occupa una superficie di 510 metri quadrati; ed è collocata nel cuore di Città del Messico, al lato del Monumento alla Rivoluzione.

Punto Stabia News

Punto Stabia News è un giornale online che si occupa del territorio tra Castellammare, i Lattari e la Penisola Sorrentina. 

CONTATTACI: 

redazione@puntostabianews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178